Skip to content

Giovani in cammini (ph. Unitalsi San Severo cc flickr)
Un confronto sui nuovi rischi sociali della condizione giovanile con ricercatori, esperti, funzionari pubblici ed addetti ai lavori. Il titolo è “Condizione giovanile e nuovi rischi sociali: integrazione, partecipazione e attivazione nelle politiche regionali italiane” ed è la prima tappa di un percorso di ricerca avviato dalla Fondazione Volontariato e Partecipazione insieme all’Istituto degli Innocenti.

Il seminario costituirà un momento di confronto tra attori provenienti da diversi settori che si occupano di processi e politiche di transizione all’età adulta e si svolgerà il 28 giugno alle 14.30 presso Palazzo Strozzi Sagrati in Piazza del Duomo a Firenze.

Nell’ambito delle attività del Centro Regionale di Documentazione dell’Infanzia e dell’Adolescenza, istituito con la L.R. 31/2000, l’Istituto degli Innocenti in collaborazione con la Fondazione Volontariato e Partecipazione ha avviato un percorso di ricerca, promosso dalla Regione Toscana, finalizzato a svolgere un’analisi comparativa delle politiche di transizione alla vita adulta di alcune regioni italiane.
La ricerca cerca di mettere a fuoco se e come le politiche pubbliche riescano a confrontarsi con l’insieme delle problematiche cruciali della condizione giovanile, riassumibili nella maggiore vulnerabilità dei giovani nell’intraprendere percorsi che, a prescindere dalla propria condizione di origine, dal genere e dall’appartenenza etnica, possano condurre a un’indipendenza in ambito economico, abitativo, sociale.

Prendendo spunto dai risultati dell’analisi di sfondo della ricerca, volta ad individuare i diversi approcci al tema della vulnerabilità giovanile in alcune regioni italiane, la Fondazione Volontariato e Partecipazione propone un seminario di riflessione che si concentrerà su Puglia e Toscana, considerate regioni particolarmente virtuose in ambito di politiche per le giovani generazioni, e prenderà in considerazione diversi ambiti di policy quali le politiche della formazione e del lavoro, le politiche abitative e le politiche giovanili propriamente dette.

Grazie ai contributi di autorevoli studiosi e dei partecipanti, il seminario proverà ad interrogare modelli culturali e strumenti necessari per la produzione di politiche integrate e il più possibile partecipate per le giovani generazioni. La discussione prenderà avvio da un working paper curato dalla Fondazione Volontariato e Partecipazione dal titolo “Vulnerabilità giovanile e politiche pubbliche: integrazione e partecipazione nelle regioni italiane” e verrà introdotta dal professor Nedo Baracani, dell’Università di Firenze.

Ne discuteranno: Alessandro Rosina (Università Cattolica di Milano), Matteo Villa (Università di Pisa) e sono invitati alla discussione ricercatori della Fondazione, volontariato e Partecipazione e dell’Istituto degli Innocenti; lo staff del progetto Giovani Sì, dirigenti e/o funzionari della Regione appartenenti agli assessorati coinvolti nel progetto Giovani Sì,  rappresentanti del terzo settore impegnati in progetti con i giovani e/o in riflessioni sulla condizione giovanile.

Per scaricare il programma del seminario clicca qua.

Commenta

Dicci cosa ne pensi

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

Compila il form e invia

downloads Read This | downloads Read More Here | Continue download