Skip to content

ph. paolomariani69 (cc flickr)

È stata siglata  la convenzione fra il Centro Ricerca Rifiuti Zero e la Fondazione Volontariato e Partecipazione per rafforzare le attività di ricerca sulla strategia già adottata da più di 70 Comuni in Italia e che riguarda ormai oltre 2 milioni di cittadini. Il Centro di Ricerca, che ha sede a Capannori, Comune che per primo ha aderito alla strategia e che rappresenta un’avanguardia sulle politiche ambientali, e la Fondazione Volontariato e Partecipazione lavoreranno insieme per monitorare lo stato di attuazione della strategia rifiuti zero in Italia.

L’obiettivo -spiega il presidente della Fondazione Volontariato e Partecipazione, Stefano Ragghianti- è studiare l’avanzamento e la corretta applicazione della strategia nei Comuni italiani che vi hanno aderito. La ricerca si concentrerà anche sull’individuazione delle motivazioni che hanno portato le diverse realtà locali a scegliere l’opzione rifiuti zero, così come su quali siano stati gli attori protagonisti del cambiamento e i rapporti fra essi, in particolare fra amministratori e cittadinanza attiva. Da tempo abbiamo avviato un confronto con il volontariato italiano, in particolare con l’Anpas, che sostiene la strategia e lavora in sinergia con molti dei Comuni che la hanno adottata”.

Il lavoro di ricerca -commenta Rossano Ercolini, responsabile del Centro di Ricerca Rifiuti Zero del Comune di Capannori- è il primo di questo genere in Italia e sarà dotato di un respiro europeo e internazionale. Sarà anche un’occasione per monitorare e implementare una produttiva collaborazione fra le istanze ambientaliste e di tutela del territorio ed il volontariato, nonché per analizzare le realtà degli Osservatori che si sono costituiti a livello locale“.

La progettazione della ricerca sarà realizzata in modo condiviso dalla Fondazione Volontariato e Partecipazione e dal Centro Ricerca Rifiuti Zero. I dati e i prodotti elaborati rappresenteranno un utile strumento per rafforzare, diffondere e migliorare le politiche in tema di rifiuti dei Comuni italiani e l’impegno della società civile. La prima ricerca sta partendo in questi giorni con il progetto “Studio sulle comunità a rifiuti zero”: valuterà l’avanzamento della strategia rifiuti zero sotto l’aspetto della gestione dei rifiuti e dell’avanzamento della partecipazione della società civile.

Commenta

Dicci cosa ne pensi

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

Compila il form e invia

free download 5 | homepage downloads | Get More Information downloads