Skip to content

salute-mentale

Firenze 19 ottobre 2015
Ore 10 – 17.30
Presidenza Giunta Regionale, Sala Endimione
Piazza Duomo 10

Il proposito di creare una piattaforma nazionale per la salute mentale, al fine di consentire alle associazioni degli utenti e dei familiari di essere protagoniste nel settore della salute mentale, è stato affermato il 10 ottobre 2012 in Palazzo Vecchio a Firenze nell’ambito di un seminario promosso congiuntamente dall’AISMe e dal MHE.

Tale seminario, finanziato dal Programma Europeo per lo Sviluppo e la Solidarietà Sociale – PROGRESS (2007-2013)- e svoltosi parallelamente sia in Italia che in altri paesi dell’Unione Europea, ha stimolato lo sviluppo di coordinamenti nazionali per la salute mentale (piattaforme) in grado di favorire un maggior flusso di conoscenze fra il livello europeo e gli stati membri. Al suddetto seminario di Firenze hanno partecipato delegati di diverse organizzazioni italiane, governative (Ministero della Salute, Regione Toscana, Comune di Firenze) e non governative (Associazione Italiana Residenze/Risorse per la Salute Mentale, AISMe, Coordinamento toscano delle associazioni di Salute Mentale, Rete Regionale toscana degli Utenti della Salute Mentale e Unione Nazionale delle Associazioni per la Salute Mentale). Il comitato provvisorio costituito dopo tale incontro ha elaborato il manifesto “Carta di Firenze”, presentato in varie occasioni pubbliche e di recente anche al Ministero della Salute.

I principi della Carta di Firenze sinteticamente sono quelli di: operare per una società in cui la salute mentale e il benessere siano considerati obiettivi prioritari di tutte le politiche; promuovere la partecipazione degli utenti, e delle associazioni in cui si organizzano o che li rappresentano, in modo significativo e a tutti i livelli decisionali;favorire la partecipazione degli utenti, e delle loro associazioni, nell’organizzazione dei servizi e nella verifica del loro funzionamento; promuovere, altresì, il protagonismo degli utenti incoraggiando lo sviluppo di pratiche innovative sia sul piano assistenziale che su quello della ricerca, della formazione professionale e della educazione generale; sviluppare la cultura dell’auto aiuto anche con l’apertura di centri indipendenti per utenti e familiari in collaborazione con i servizi e con le comunità di riferimento.

Si sta procedendo per gradi al fine di dare la possibilità alle associazioni degli utenti e dei familiari di essere parti attive di un processo di rinnovamento della salute mentale. Si tratta di un cammino graduale che coinvolgerà altri soggetti pubblici e privati che vorranno confrontarsi alla pari con chi è diretto portatore del bisogno. Attualmente si avverte la necessità di costituire un momento strutturato di supporto allo sviluppo della piattaforma che, al di la del contributo europeo per il primo incontro dell’ottobre 2012, fino ad ora ha progredito esclusivamente con le risorse volontarie dei suoi componenti.

Al Seminario interverranno:

Stefania Saccardi Assessore Diritto alla Salute e Welfare Regione Toscana
Sara Funaro Assessore Politiche Sociali Comune di Firenze
Donatella Miccinesi Associazione Italiana Salute Mental Health Europe
AIRSAM
Coordinamento Toscano Associazioni Salute Mentale
Diritti Senza Barriere
Rete Toscana degli Utenti
UNASAM
Gruppo Auto-Aiuto Massa

Info: aisme.sh@gmail.com

Commenta

Dicci cosa ne pensi

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

Compila il form e invia