Skip to content

Beni comuni

Ad inizio dicembre 2013 i Comuni italiani che hanno aderito alla strategia rifiuti zero sono arrivati a 193, l”1,2% del totale dei Comuni (8.092). La strategia di azzeramento dei rifiuti copre ormai il 2,4% della superficie italiana e riguarda il 7% degli abitanti, con 11 capoluoghi di provincia: Carbonia, Olbia, La Spezia, Carrara, Napoli, Benevento, Lucca, Parma, Mantova, Treviso, Terni. I dati sono stati presentati da Riccardo Pensa, ricercatore della Fondazione Volontariato e Partecipazione, durante il corso sui 10 passi rifiuti zero che si è svolto a Capannori lo scorso fine settimana. La fotografia aggiornata sulla realtà rifiuti zero in Italia è…

È stata siglata  la convenzione fra il Centro Ricerca Rifiuti Zero e la Fondazione Volontariato e Partecipazione per rafforzare le attività di ricerca sulla strategia già adottata da più di 70 Comuni in Italia e che riguarda ormai oltre 2 milioni di cittadini. Il Centro di Ricerca, che ha sede a Capannori, Comune che per primo ha aderito alla strategia e che rappresenta un’avanguardia sulle politiche ambientali, e la Fondazione Volontariato e Partecipazione lavoreranno insieme per monitorare lo stato di attuazione della strategia rifiuti zero in Italia.

La Strategia Rifiuti Zero è un protocollo seguito a livello internazionale. Si pone l’obiettivo di ridurre la produzione di rifiuti, riusare e riparare i prodotti, recuperare la materia per evitare il ricorso agli inceneritori e minimizzare quello alle discariche. Questo paper ricostruisce brevemente la storia della diffusione della Strategia Rifiuti Zero in Italia e offre una prima caratterizzazione dei 70 Comuni che possa anche rappresentare uno strumento utile alla costituzione di un loro coordinamento. Scarica “I Comuni italiani verso Rifiuti Zero“.

Il Rapporto della Fondazione Volontariato e Partecipazione verrà presentato sabato 4 febbraio a Capannori al primo incontro degli “Osservatori Rifiuti Zero”. Sono 2.176.896 milioni -il 3,6% della popolazione- le persone che in Italia vivono nei Comuni che hanno adottato la strategia “Rifiuti Zero”, hanno cioè deciso di attuare politiche di gestione e prevenzione -basate su riduzione, riuso e riciclo-, che porteranno nel giro di alcuni anni ad un drastico calo della produzione dei rifiuti. Il boom di adesioni si è verificato nel 2011, anno in cui 54 comuni, sui 70 totali fino ad oggi, hanno aderito alla strategia rifiuti zero.

ProCivibus è un moderno sistema di crowdsourcing che consente ai cittadini ed agli operatori della Protezione Civile di collaborare con le Amministrazioni Locali nella costruzione della banca dati comunale e provinciale di supporto alla pianificazione d’emergenza. Pertanto, ProCivibus si configura come un servizio. Nel paper di Marco Palazzo e Ludovica Marzo una rassegna sul tema. Scarica: ProCivibus: la Protezione Civile partecipata nel Web 2.0

La fragilità del territorio italiano, rispetto al rischio sismico e idrogeologico, ha creato una consuetudine nell’affrontare disastri e le emergenze che hanno costellato la nostra storia. Il paper, scritto da Stefano Ventura, parte da questa considerazione per indagare il fenomeno. Scarica “Solidarietà e partecipazione nelle emergenze“.

Il Giornale della Protezione Civile dedica oggi un’approfondimento al percorso della Fondazione Volontariato e Partecipazione sui temi della protezione civile e della gestione del rischio. Elisabetta Bosi ha intervistato Riccardo Pensa per illustrare alcuni contenuti del working seminar che si svolgerà oggi presso il Dipartimento della Protezione Civile a Roma. Riccardo Pensa ha spiegati in particolare come il lavoro di ricerca su tali temi si inserisce nell’insieme dei progetti della Fondazione e come sia sempre più marcata l’associazione tra protezione civile e tutela dell’ambiente, nonché l’approfondimento dei temi della governance dell’ambiente. Per leggere l’articolo clicca qua.

“Protezione Civile e Partecipazione: Quale modello per una gestione sostenibile delle emergenze socio-ambientali?” è il titolo del working seminar che si svolgerà venerdì 27 maggio a Roma presso il Dipartimento della Protezione Civile  in Via Vitorchiano. Un evento promosso dalla Fondazione Volontariato e Partecipazione in collaborazione con il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile. Dalle 14 alle 18 operatori, esperti e ricercatori di queste tematiche si confronteranno tramite la presentazione e discussione dei lavori della Call for Papers 2010 sui temi della protezione civile e della partecipazione. Il programma della giornata, coordinata dal direttore della Fondazione Riccardo Guidi, prevede le introduzioni…

Sono disponibili i materiali di approfondimento relativi al percorso verso i rifiuti zero che la Fondazione Volontariato e Partecipazione sta portando avanti insieme ad associazioni di volontariato come l’Anpas e nella cui riflessione ha coinvolto personalità del volontariato di primo piano, enti locali, esperti ed attivisti della rete Rifiuti Zero in Italia. Dopo il seminario svoltosi lo scorso 19 febbraio a Lucca, il percorso proseguirà con nuove iniziative programmate per la primavera. E’ possibile scaricare le presentazioni e gli approfondimenti dei relatori del seminario del 19 febbraio. Per scaricare la relazione di Rossano Ercolini, Rete “Zero waste” Italia, clicca qua….

La governance nella gestione dei rischi socio-ambientali. Il progetto di ricerca parte dalla premessa che il rapporto fra uomo e ambiente si configura, con sempre maggiore evidenza e intensità, come caratterizzato da serie criticità mal gestite, che in molti casi, a livello puntuale, degenerano in gravi emergenze difficilmente recuperabili, mentre, su scala globale, assumono caratteristiche tali da rappresentare addirittura una minaccia per l’esistenza stessa della vita sul nostro pianeta. Di fronte a questo scenario, si rafforza la consapevolezza della necessità di ripensare il rapporto uomo-ambiente nei termini della sostenibilità, riconoscendo in uno sviluppo senza limiti la principale causa del degrado reale che mette…

Click This Link download | your download of | vnc viewer download